Abbathu/Abbamele Biologico – decotto bio di miele, polline e scorza d’agrumi

3.008.00

Svuota
COD: N/A Categorie: , Tag: ,

Descrizione

L’abbathu o abbamele o sapa di miele è uno dei più antichi prodotti gastronomici della cultura rurale della Sardegna, oggi ufficialmente iscritto tra i prodotti tradizionali della nostra isola.

Si ottiene dalla cottura prolungata del favo contenente miele e polline, con l’aggiunta di scorze di arancia o limone. Al gusto il prodotto evoca sentori speziati con note di torrefazione e caramellato. Una nota acida ben si armonizza con la base dolce. Ha una persistenza lunga e gradevolmente amara.  Nel suo interno si trovano oltre al miele, il polline, residui di pappa reale, propoli e anche parte di cera vergine di api. Nell’abbathu ritroviamo tutte le proprietà benefiche del miele e quelle della propoli che, come è noto, possiede proprietà antibiotiche (batteriostatiche e battericide) antimicotiche, antivirali, antisettiche, antiinfiammatorie, immunostimolanti, antiossidanti, anestetiche, cicatrizzanti e vasoprotettive. È un alimento energetico utilissimo agli sportivi, ai giovani ed agli anziani e alle persone convalescenti.

In Sardegna è usato per il confezionamento di numerosi dolci tradizionali, può  essere consumato sul pane per una sana colazione o merenda, è ottimo servito sulle seadas , sulla ricotta fresca, nello yogurt, gelato, budino e macedonie di frutta, consigliato per il condimento di insalate miste come surrogato dell’aceto balsamico.

Fino ad una trentina di anni fa quando si praticava esclusivamente un’apicoltura rustica di tipo tradizionale, basata sull’uso di particolari arnie villiche (bugni in sughero), oggi quasi del tutto in disuso, l’abbamele veniva preparato a seguito della smielatura, effettuata tramite spremitura e/o torchiatura dei favi di miele, utilizzando gli ammassi di cera residua contenenti il 20-30% di miele conservati temporaneamente in appositi recipienti. Nei giorni immediatamente successivi alla smielatura, i favi contenenti miele residuo e polline, venivano immersi in acqua calda (circa 50°C), in modo da sciogliere tutto il miele residuo ancora contenuto nella cera, mescolando e disfando tutti i grumi di cera e polline. La cera affiorante veniva quindi spremuta ulteriormente e conservata in appositi contenitori. L’acqua rimanente dalla fase precedente veniva filtrata, ad esempio con un panno di lino, almeno due volte, e quindi sistemata in una caldaia idonea assai capiente. Qui iniziava la bollitura di raffinazione, durante la quale venivano aggiunte bucce d’arancia, di limone tagliate finemente o mele cotogne, per poi eliminare le impurità risalenti in superficie. L’operazione si eseguiva col continuo rimescolamento per evitare che il contenuto si attaccasse sul fondo al fine di scongiurare la comparsa di sentori di bruciato e di fumo.

Il contenuto della caldaia si concentrava diventando a poco a poco sciropposo, di colore sempre più scuro, di sapore dolce e leggermente amaro. Quando il liquido assumeva una consistenza simile a quella del miele, il riscaldamento veniva interrotto, la caldaia veniva depositata in un luogo appartato e lasciata intiepidire prima di procedere all’invasettamento dell’abbamele così ottenuto.

Con l’evolversi delle tecniche apistiche e con l’avvento dell’apicoltura razionale basata sull’uso di arnie razionali (casse in legno a favo mobile), attualmente la preparazione dell’abbathu prevede sia il processo tradizionale sia una metodica leggermente evoluta che comunque conserva e preserva tutte le caratteristiche, le peculiarità e le tipicità del prodotto tradizionale.

Fondamentalmente, accanto al processo tradizionale sopradescritto, anziché utilizzare gli ammassi di cera residua derivante dalla spremitura e/o torchiatura dei favi di miele, è possibile utilizzare miele puro o da sceratrice, che viene miscelato con acqua, polline e scorza d’agrumi e concentrato previo riscaldamento in appositi contenitori sino ad ottenere densità simili a quelle del miele.

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Peso

, , ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Abbathu/Abbamele Biologico – decotto bio di miele, polline e scorza d’agrumi”

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

PRIMA DI INVIARE I NOSTRI PRODOTTI TI AGGIORNIAMO SUI COSTI DI SPEDIZIONE!!! Rimuovi